• poesia
  • Cartoline dal margine del tempo

    Sgocciolandodissemini i particolari,tracci solchi di sabbia e asfalto,ogni dubbio si fa fugace cavillo,sortilegio del relativo metro,umanamente fallibile, certo,quantomeno sarebbe vile tacciartidi noncuranza. E allora via,suggi dal fondo vallesottili strisce di metallica brina,ma sbilenco ti tradisce il riflesso,tu permaloso volti le spalle,fosti visto incamminarti accorato,martire poco credibile,financo ridicolo col mantello,sulla via dei monti silvestri. Non c’è […]

  • poesia
  • Misticanza

    Quanto ha corso il respiroin questi mesi sbiechi,mai così sporco il calendario,dove giorni rossinon sempre erano festivi,piuttosto uguali gli unicon gli altri. E allora,abbiamo preso le distanze,imparando il metro,infinitesima porzione di meridiano,in quello tra noi balenaun salto ad occhi chiusi,imbavagliate le labbra,ma non i desideri(che non si serrano),non i nudi piedi(che fremono),non la lingua(che batte, […]

  • poesia
  • Non mi stupirò

    Se qualcuno morde il frenocon aria gentilese non lascia spazio all’incertezzase altro non c’è che quello,trattengo il respironeanche fossi in apneatra i flutti impregnati di nulla. Il vuoto mi spaventa,non il silenzio che impera,il vuoto dell’assenza.Dove il desiderio,l’ingenuità di un barlume,un nervo scoperto o da scoprire?Dove la paura di provare,mescola di curiosità ritrovata el’incedere lesto […]

  • poesia
  • Autenticità

    Il mio corpo è una casaun antro specchio riflessouna casa bella, piena di lucecon i suoi angoli bui,dove sbattere perché non vedoil mio corpo cede e risorgecome tutte le case si rompec’è da ripararlo, prendersene curacon il tempo si impara ad amarloquesto corpo che non sempre piacela casa dove abitarela finestra dalla quale affacciarsila porta […]

  • poesia
  • Aritmia

    Quando l’aria inondaogni puttusutorna sui suoi passiIl sangue che lentoscompare e si ritrae. Le labbra cullano lamentinuddu i sentinuddu sapi nenti di zoccu succiriunuddu voli ascutarile labbra si serranonon resta che attenderepiove e ancora pioveche neanche gli occhi ci stannonessuna ostentazioneil livore cede il passodormire, ecco, servirebbenon tenere più le zavorrelasciare le forme adattarsialla linea […]

  • libri
  • Connubio

    Qualche giorno fa, mio figlio mi ha chiesto il significato della parola connubio. Io l’ho sempre usata con riferimento all’unione di elementi, che si integrano fra loro, dando vita a qualcosa di speciale, qualcosa dove uno più uno non fa due, ma qualcosa di più grande. Ebbene, come spesso mi capita di fare, ho anche […]

  • poesia
  • Io penso…

    Io penso che… bisogna andare piano e darsi il tempo di ascoltare e ascoltarsi. Dopo aver ascoltato, si può pensare eventualmente di parlare, se si ha qualcosa da dire. Pensare, riflettere, eventualmente scrivere prima di parlare, se si ha il tempo. E’ importante ragionare su ciò che si ha da dire, fare un elenco di […]

  • poesia
  • Perché?

    Non c’è coraggio e coscienza, né troppa consapevolezza, ciò che siamo, un palazzo di specchi, un riflesso nel riflesso. Ho bisogno, anzi tanti, più di tutti accogliermi, prendermi per mano, fino alla battiggia del cuore, non aver paura, bagnarmi i piedi, e avanzare, l’acqua alle ginocchia, il freddo che stringe i testicoli, è un attimo, […]

  • poesia
  • Cento…

    Cento volte, dentro cento fiori e baci, senza vento, in mezzo a sollevare i pensieri, scuoterli adagio lasciarne appena il segno sulla pelle cento i pori aperti, le pieghe sul viso gli anni, cento, magari chissà ma oggi questa pagina, tante o poche non so, e non per questo il mondo sarà migliore un incrocio […]

  • poesia
  • Lontano…

    Quanto è semplice amarsi farsi domande a voce alta dirsi di cosa si ha bisogno aprire le narici e mostrare l’aria di dentro cosa ci vuole un coraggio che neanche quando sei bambino con dentro la paura di essere lì in prima fila, a fare un passo, esporsi mentre gli occhi bassi cercano un punto […]